Ragusa: Conferenza finale “Agitarsi, Organizzarsi, Studiare”

Tempo di lettura: 2 minuti

13 settembre 2018

Il 17 settembre si svolge l’ultimo atto del progetto vinto dall’Associazione Generazione Zero

Lunedì 17 settembre, alle ore 19.00, si svolgerà presso l’auditorium Santa Teresa di Ragusa Ibla la conferenza finale del progetto “Agitarsi, Organizzarsi, Studiare!” (AOS) dell’associazione Generazione Zero. L’associazione ragusana è stata tra le vincitrice del bando “FORZA!”, finanziato grazie ai versamenti dei parlamentari di Sinistra Italiana, i quali contribuiscono ogni mese con il 70% della propria indennità netta (alle spese per l’attività politica e al fondo Forza! per il mutualismo), e  articolato in due linee di finanziamento: “FORZA! X” (per), da 60mila euro totali, rivolta ai piccoli progetti da mille fino a tremila euro e “FORZA! +”, da 40mila euro, per finanziare progetti più grandi (fino a ventimila euro) rivolta a cooperative, associazioni e start up no profit che facciano inclusione sociale e lavorativa.

Nell’ambito della conferenza finale interverrà Erasmo Palazzotto (SI) e saranno presentati il cartaceo di AOS (che presenta anche un’innovativa veste grafica corredata di QR code che rinvia al sito di Generazione Zero), già distribuito in alcune scuole superiori di Ragusa, e la mappa delle discariche abusive del territorio, focalizzata su Ragusa, Comiso, Vittoria, Macconi, Kamarina. Inoltre, si farà il punto della situazione sulle attività progettuali passate, sul monitoraggio delle stesse e sullo sviluppo di queste nel tempo (follow-up).

Generazione Zero è tra le poche realtà associative in Italia ad aver ricevuto il finanziamento previsto per la linea FORZA! X. L’associazione si è impegnata nelle attività progettuali da aprile a settembre su tutto il territorio ibleo. Il percorso intrapreso si è articolato in diverse fasi e azioni tese a coinvolgere i ragazzi e le ragazze di Ragusa, al fine di promuovere e valorizzare una cultura dei diritti puntando i riflettori su quattro temi portanti: ambiente, migranti, scuola e antimafia  sociale. Durante il progetto i partecipanti hanno portato avanti la scrittura di articoli e la messa in onda di alcune trasmissioni radio online. Nei primi mesi del progetto è stata organizzata una formazione sui temi e le tecniche legati a queste attività.

 

Le prime fasi del progetto sono servite a costituire un gruppo coeso e con una forte identità sociale attorno al webmagazine https://www.generazionezero.org e che, successivamente, si è impegnato anche in radio. Ampio e fondamentale spazio è stato dedicato alla formazione, grazie alla partecipazione di figure professionali del mondo della comunicazione per fornire ai  giovani gli strumenti di base da utilizzare nel lavoro di redazione e nella radio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *